Maria Grazia Calandrone
Maria Grazia Calandrone

Maria Grazia Calandrone

Ph. Chiara Pasqualini ©

Maria Grazia Calandrone è poetessa, scrittrice, giornalista, drammaturga, insegnante, autrice e conduttrice Rai (ultimo ciclo: Esercizi di poesia), regista per «Corriere TV» dei videoreportage sull’accoglienza ai migranti “I volontari” e “Viaggio in una guerra non finita”, su Sarajevo.

Tiene laboratori di poesia in scuole pubbliche, carceri, DSM.

Premi Dessì, Europa, Lerici Pea, Metauro, Montale, Napoli, Pasolini, Trivio per la poesia, Bo-Descalzo per la critica letteraria. Ultimi libri Serie fossile (Crocetti 2015, Feltrinelli 2020), Gli Scomparsi – storie da «Chi l’ha visto?» (Pordenonelegge 2016), Il bene morale (Crocetti 2017), Fossils (SurVision, Ireland 2018), Giardino della gioia (Mondadori 2019), Sèrie Fòssil (Edicions Aïllades, Ibiza 2019), Questo corpo, questa luce (Almutawassit Books, Beirut 2020), i romanzi Splendi come vita (Ponte alle Grazie 2021, semifinalista Premio Strega) e Dove non mi hai portata (Einaudi 2022), Versi di libertà – Trenta poetesse da tutto il mondo (Oscar Bestsellers Mondadori 2022), Brilha como vida e A vida inteira (Relicário Edições e Editora Urutau, São Paulo, Brasil 2022), in corso per Casa Editrice di Letteratura Popolare della Cina 2023 – traduzione di 周一星 Yixing Zhou. Porta in scena il videoconcerto Corpo reale. Ha curato la rubrica di inediti «Cantiere Poesia» per «Poesia» (Crocetti).

Sue sillogi compaiono in antologie e riviste di numerosi paesi.