Massimo D’Arcangelo
Massimo D’Arcangelo

Massimo D’Arcangelo

Massimo D’Arcangelo è un ecopoeta. Vive in Toscana nella Riserva Naturale Alto Merse. Ha pubblicato “Intatto. Intact. Ecopoesia. Ecopoetry” (La Vita Felice, 2017), una raccolta di ecopoesia bilingue italiano-inglese scritta in contrappunto con Anne Elvey e Helen Moore, una collaborazione internazionale che mette in luce le prospettive ambientali di luoghi geografici distanti tra loro (Italia, Inghilterra, Australia) legati dalle medesime preoccupazioni ecologiche. Con Saverio Bafaro ha curato e tradotto “Stickeen. Storia di un cane” di John Muir (La Vita Felice, 2021). Suoi lavori sono reperibili online e su riviste nazionali e internazionali a tema ecologico (“ZEST. Letteratura sostenibile”, “TELLUS. Quaderni di Letteratura Ecologia Paesaggio”, “Lato Selvatico”, “Sentiero Bioregionale”, “The Ecological Citizen”, “Poetry Therapy”) e in cataloghi d’arte, collaborazioni artistiche (“Paesaggi Inquieti” – Mario Giammarinaro, “Il mondo di domani” – Debora Antonello).

Parliamone...